FantasyLibri
Grazie per aver effettuato l'accesso.
Se ti sei appena registrato: il conto che si cita nell'email di conferma registrazione si tratta della possibilità di fare donazioni al forum,ma non è assolutamente un obbligo. Questo forum è libero e non avrà mai un costo! Diffondi la notizia

- CICLO IO LANCILLOTTO - ( Jack Whyte )

Andare in basso

- CICLO IO LANCILLOTTO - ( Jack Whyte )

Messaggio  ChiArA_25 il Ven Dic 02, 2011 9:58 pm

Io Lancillotto

Whyte ha iniziato un nuovo ciclo di romanzi, sempre legati al ciclo arturiano. Il nome utilizzato in Italia per la serie è Io Lancillotto. Il libro originale canadese Clothar the Frank è stato pubblicato spezzato in due parti. È attesa, per l'edizione italiana, l'uscita del quarto e ultimo volume della mini-saga, relativo alla seconda parte del libro "The Eagle"


Il ciclo comprende questi libri:

Il Cavaliere di Artù (Clothar the Frank)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Il Cavaliere di Artù è il primo volume della serie di Jack Whyte intitolata in italiano Io Lancillotto. Il titolo originale è Clothar the Frank, si tratta di una pubblicazione divisa in due parti che racconta la storia dell'uomo che diventerà Lancillotto.

Infanzia ed adolescenza di Clothar, figlio adottivo di re Ban di Benwick e Lady Viviana di Ganis. L'addestramento alla scuola del vescovo Germano di Auxerre, le prime avventure in solitaria, la partecipazione alla lotta intestina a Benwick per la rivendicazione del trono lasciato vuoto dal re caduto.
"Un vecchio cavaliere franco, accompagnato da una scorta di giovani guerrieri, attraversa lo Stretto della Manica e sbarca a Glastonbury, dove sorge la più antica ecclesia d'Inghilterra. Gli uomini si addentrano nella zona, attraverso le dolci colline dove non molti anni prima sorgeva il meraviglioso regno di Camelot, il dominio di Artù, la patria della nobiltà e della cavalleria. Il vecchio cavaliere conosce bene questi luoghi: qui ha passato gli anni migliori della sua vita, qui ha combattuto, ha sofferto, ha amato, E adesso "il Franco", come ancora lo chiamano gli abitanti della zona, è tornato per onorare un'antica promessa: dare degna sepoltura al vecchio amico Merlino, e recuperare Excalibur, la mitica spada di Artù, il simbolo di Camelot."


Il Marchio di Merlino (Clothar the Frank)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

In un bosco della Britannia, risuona il clangore delle spade, il rumore tipico di un duello. Una sfida cavalleresca, senza esclusione di colpi, per provare chi è il più forte. I due guerrieri non si conoscono e fino a ora non hanno mai trovato un avversario capace di eguagliarli. Uno dei due è Clothar il Franco. Dopo aver a lungo combattuto in patria, al fianco dell’amico Perceval, contro il fratellastro Gunthar, Clothar è sbarcato in Britannia su ordine del suo maestro, il vescovo Germano, che lo ha inviato ad aiutare l’amico Merlino, mago e cavaliere, condottiero e stregone, per riportare la pace sull’isola, e per costituirvi la prima ecclesia cristiana. Dopo aver incontrato Merlino a Camelot, Clothar, intenzionato a mettersi al servizio di Artù, si è imbattuto nel misterioso e forte guerriero, che lo ha sfidato. Alla fine del duello, è Clothar ad avere la meglio, e il cavaliere sconfitto rivela la sua vera identità. Artù, Artù Pendragon, signore di Camelot. Appena udito quel nome, Clothar si inginocchia, e mette le sue armi e il suo coraggio a disposizione di quello che sarà il suo futuro re, e il più caro dei suoi amici.


Il Destino di Camelot (The Eagle - volume 1)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Quando Clothar il Franco era giunto in Britannia, quattro anni prima, non pensava che Artù, il guerriero con cui aveva duellato ferocemente, sarebbe diventato il suo re, il suo migliore amico, il fedele compagno di mille battaglie. Invece da quel lontano giorno d'estate non si era mai separato da lui, se non per affrontare i nemici del regno di Camelot. Insieme, i due guerrieri avevano realizzato un sogno, avevano costituito un ordine, i cavalieri della Tavola Rotonda, uomini d'arme addestrati non a combattere per se stessi e per il proprio esercito, ma a morire per l'ideale di pace della loro terra. Ora, però, un nuovo imminente pericolo minaccia l'unità del regno: un feroce condottiero sta guidando le tribù dei Sassoni verso le terre di Connlyn, devastando tutto ciò che trova. Spetta a Clothar, che, grazie alla sua abilità con la lancia, ha ormai preso il nome di Lancillotto, raggiungere le desolate regioni del nord e sbaragliare il nemico con un pugno di uomini ben armati. Ma dopo questa vittoria dovrà lasciare la Britannia; partire per dimenticare la bella Elaine, il suo primo amore, e per compiere il suo destino di cavaliere. Perché questo viaggio lo condurrà in Bretagna, sulla strada verso casa, quella casa che non ha mai visto, quel regno che gli è stato strappato quando era ancora in fasce, e che gli spetta di diritto. E questa volta Lancillotto si troverà da solo ad affrontare i fantasmi del suo passato e a realizzare la vendetta che attende da sempre.


Il Sogno di Ginevra (The Eagle - volume 2)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

In quest'ultimo capitolo si parla del matrimonio mai consumato tra Artù, re di Britannia, e Ginevra, figlia di un re del Nord, che vuole conquistare il potere tramite l'erede che verrà fuori tra loro due. Intanto Lance (nome con cui ormai viene identificato Clothar), per le sue capacità viene mandato a contrastare le armate Unne capitanate da Attila. Dopo che Artù rischia di morire, alla fine Lance torna a Camelot, dove rincontra Ginevra e nasce la complicità tra i due.


PER TORNARE AL BLOG SI PARTENZA CLICCATE IN CORRISPONDENZA DELL'ICONA CHE LO RIGUARDA

[Devi essere
iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ChiArA_25
ChiArA_25
Admin

Messaggi : 263
Data d'iscrizione : 03.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum