FantasyLibri
Grazie per aver effettuato l'accesso.
Se ti sei appena registrato: il conto che si cita nell'email di conferma registrazione si tratta della possibilità di fare donazioni al forum,ma non è assolutamente un obbligo. Questo forum è libero e non avrà mai un costo! Diffondi la notizia

- HARRY POTTER _ POZIONI -

Andare in basso

- HARRY POTTER _ POZIONI -

Messaggio  ChiArA_25 il Gio Dic 08, 2011 2:54 am


[Devi essere
iscritto e connesso per vedere questa immagine]
( CLICCA SULL'IMMAGINE PER TORNARE A HARRY POTTER)


Benvenuto alla lezione di pozioni del professor Piton
Cominciamo...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Le Pozioni (Potions) sono preparate in un calderone con ingredienti magici. Il risultato è un liquido che, a seconda del tipo di pozione, può avere ogni tipo di effetto su chi la beve, dall'aumentare la forza a cambiare di aspetto a renderlo immune dalle fiamme. Secondo Piton, con le pozioni uno può "Ammaliare la mente, stregare i sensi, imbottigliare la fama, la gloria, addirittura la morte...". L'abilità nel fare delle pozioni non dipende dalle capacità magiche di chi le fa, poiché queste dipendono dalle proprietà degli ingredienti aggiunti nelle debite proporzioni: tuttavia, come nel cucinare, è importante un pizzico di predisposizione, un sesto senso. Nel sesto libro della saga il professore di pozioni è Horace Lumacorno, che era stato anche insegnante di Lily Evans Potter considerata da quest'ultimo una delle migliori alunne che abbia mai avuto. Nello stesso libro Harry riesce a conquistare la fama (non meritata) di abile pozionista grazie ad un vecchio libro di pozioni appartenuto ad un certo Principe Mezzosagnue (da cui il titolo del libro) che si rivelerà essere Severus Piton.


Veritaserum
Il Veritaserum ha proprietà simili al cosiddetto Siero della verità. Tre gocce sono sufficienti per costringere chi la beve a svelare i suoi più intimi segreti. È incolore e inodore. Gli ingredienti sono: Sciroppo di elleboro, Sangue di Salamandra, Mandragola, Zanne di Serpente, Asfodelo e Artemisia. Il nome deriva dal latino veritas ("verità" ) e da serum ("siero" ). Alcuni personaggi ne fanno uso, come Dolores Umbridge, che cerca in questo modo di far dire ad Harry dove si nasconda Sirius Black (sebbene il professor Piton in verità gliene fornisca una quantità contraffatta), e Albus Silente, che la usa per interrogare Barty Crouch Jr., che era ancora sotto le spoglie di Alastor Moody.


Pozione Polisucco
La Pozione Polisucco (Polyjuice Potion) serve a dare a una persona l'aspetto fisico di un'altra per un'ora. La preparazione è lunga ed elaborata. L'ingrediente finale è un pezzo (di solito un capello) della persona in cui chi fa la pozione vuole trasformarsi. È possibile anche trasformarsi in animali, sebbene tale trasformazione non sia controllabile (come per Hermione nel secondo libro, quando per sbaglio ha aggiunto nella pozione dei peli di gatto). Il nome deriva dall'unione delle parole "polimorfico" (cioè in grado di cambiare forma) e "succo" (indicando che la pozione è un liquido). Ingredienti: mosche crisopa, sanguisughe, erba fondente, centinodia, polvere di corno di Bicorno, pelle tritata di Girilacco e capello della persona nella quale si desidera trasformarsi. Tempo di preparazione: un mese circa. La sua formula si trova solo in un libro menzionato da Piton, nel reparto proibito della biblioteca di Hogwarts(De Potentissimis Potionibus). Da notare che il colore di questa pozione varia a seconda della persona in cui ci si vuole trasformare. Per esempio quella di Vincent Tiger e Gregory Goyle, era come una fanghiglia densa e scura "moccio" a detta di Hermione, mentre quelle di Harry e di Mafalda Hopkirk sono, rispettivamente, oro e color girasole. Questa pozione è entrata in gioco in più occasioni: Quando Harry, Ron ed Hermione l'hanno preparata in Harry Potter e la camera dei segreti per assumere le sembianze di tre Serpeverde, così da entrare nella loro Sala comune per scoprire se Draco Malfoy fosse veramente l'erede di Salazar Serpeverde. Da notare che Hermione dimostra la sua consueta estrema preparazione visto che questa pozione non dovrebbe essere tra le capacità di un alunno del secondo anno.
Barty Crouch Jr. ha usato questa pozione in grandi quantità per un intero anno (nel quarto libro per prendere le sembianze di Alastor Moody. Draco impone ai suoi scagnozzi, Tiger e Goyle, di usare la pozione cosicché possano operare come agenti segreti nel sesto libro. Con loro dispiacere, il cammuffamento più efficace per un goffo adolescente maschio è quello di una piccola ragazza preadolescente. Nel settimo libro é utilizzata per il viaggio da Privet Drive a casa dei genitori di Ninfadora Tonks per tramutare 7 personaggi tutti in sosia perfettamente identici ad Harry Potter, nel caso il gruppo avesse subito un attacco di Mangiamorte, facendo così in modo di disorientarli. Viene usata in più occasioni da Harry, Ron e Hermione, sempre nel settimo libro, per cammuffarsi e dunque nascondersi dai mangiamorte durante la loro caccia agli Horcrux.


Pozione Antilupo
La Pozione Antilupo (Wolfsbane Potion) è una pozione inventata recentemente (intorno al 1990) che, se ingerita durante la settimana che conduce alla luna piena, permette ai Lupi Mannari di mantenere il controllo mentale e la sanità, quando avviene la trasformazione in Lupo Mannaro durante la luna piena. È descritta come una pozione dal sapore ripugnante - lo zucchero la rende inutilizzabile - e così complessa che Severus Piton era il solo membro dello staff di Hogwarts in grado di preparare la pozione per Remus Lupin, il quale ne richiedeva dosi regolari per controllarsi durante la trasformazione in Lupo Mannaro. La pozione fu inventata da Damocles Belby, zio di Marcus Belby. L' insegnante di Pozioni di Damocles a Hogwarts era Horace Lumacorno.


Felix Felicis
La Felix Felicis è una pozione che rende l'utilizzatore incredibilmente fortunato, forse aumentando la sua intuizione così come influenzando il mondo a lui circostante. È molto complessa da preparare, richiede almeno sei mesi, ed è di un color oro fuso. Questa pozione compare per la prima volta nel sesto libro, in cui Harry ottiene una fiala del preparato vincendo una competizione durante le lezioni di Pozioni Magiche, peraltro barando con i suggerimenti del principe mezzosangue. Successivamente la usa per ottenere i ricordi del professor Horace Lumacorno da usare nel Pensatoio, e la dà a Ginny, Ron e Hermione per aiutarli nella Battaglia di Hogwarts. Usata in eccesso, può provocare dipendenza e a volte risultare fatalmente tossica. L'uso di questa bevanda è strettamente controllato dal Ministero della magia ed è proibito farne uso all'interno di gare sportive o prove scritte come esami scolastici. La Felix Felicis fa credere a chi la beve che è impossibile che si sbagli e di ogni cosa a cui pensa della giornata trascorsa, non riesce a trovarne un qualsiasi lato negativo. Questa pozione si forma mischiando con acqua le foglie di un albero fatato (mimosa), di una sorgente qualsiasi molto segreta e nascosta (ancora meglio se in un posto misterioso), e questo procedimento, si deve applicare dall'inizio dell'estate, fino alla fine dell'autunno.


Pozioni d'Amore
Le Pozioni d'Amore creano un'ossessione estremamente romantica e non il vero amore, essendo quest'ultimo impossibile da ricreare artificialmente. Le Pozioni d'Amore posso essere aggiunte a cibo o bevande e possono essere rafforzate conservandole a lungo. Ce ne sono di molti tipi. Fred e George Weasley le inviano sotto forma di profumo o di pozione contro la tosse come parte del loro servizio di ordini via gufo. La più potente Pozione d'Amore del mondo è Amortentia, che compare per la prima volta nel sesto libro: possiede una lucentezza madreperlacea, il vapore che sale in caratteristiche spirali e profuma di ciò che più attrae colui che l'annusa.



Pozioni minori

Pozione del ghiaccio (Ice Potion): pozione usata da Harry per attraversare le fiamme nel primo libro per prendere la Pietra filosofale, bevendola il suo corpo diventa di ghiaccio, in tal modo non sente il calore delle fiamme.

Distillato della Morte Vivente: fa cadere chi la beve in un sonno profondo. Severus Piton fa delle domande su di essa ad Harry nella prima lezione di pozioni nel primo libro, e nel sesto Horace Lumacorno darà in premio una piccola dose di Felix Felicis a chi la prepara meglio. Due degli ingredienti principali sono l'artemisia e l'asfodelo.


Pozione Invecchiante (Age Potion)
Fa invecchiare chi la beve, nonostante la pozione causi solo segni evidenti di invecchiamento e infatti l'età di chi la beve risulta non chiara. Un paio di sorsi invecchiano chi la beve di un paio di mesi. La pozione non funziona contro i sistemi di rilevamento dell'età magici quando questi sono fatti per bene, come succede nel quarto libro quando i gemelli Weasley cercano di oltrepasare la linea dell'età di Silente.


Bevanda della Pace (Draught of Peace)
Una pozione che calma l'ansia e placa l'agitazione. Se si eccede con gli ingredienti, chi la beve potrebbe cadere in un sonno pesante e a volte irreversibile. È una pozione molto difficile la preparare. Spesso è utilizzata nei G.U.F.O. e nei M.A.G.O. come prova d'esame. L'ingrediente principale è l'essenza di elleboro che va versata in un infuso di tiglio e lasciata bollire per 20 minuti. Dopodiche bisogna aggiungere fiori di gelsomino raccolti all'alba durante il plenilunio e girare tre volte in senso orario e una in senso antiorario.


Elisir per Indurre Euforia (An Elixir to Induce Euphoria)
Questo pozione, color giallo sole, rende chi la beve molto felice. Questa pozione è apparsa la prima volta in Harry Potter e il Principe Mezzosangue.
Pozione Pepata: pozione contro il comune raffreddore.


Pozione Singhiozzante: pozione in grado di curare il singhiozzo. Vista per la prima volta nel sesto libro.

Pozione Restringente (Shrinking Solution): Fa ringiovanire chi la beve. Vista per la prima volta in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban; il Professor Piton la fa testare sul rospo di Neville Paciock, Oscar (Trevor nella versione inglese), che diventa un girino.


Pozione Corroborante: Probabilmente una pozione che dona vigore e coraggio a chi la beve. La classe di pozioni del V anno la prepara durante la lezione in cui la professoressa Umbridge, in veste di Inquisitore Supremo, verifica i medoti di insegnamento del professor Piton. In quell'occasione la Umbridge dice una frase che ci fa pensare che la pozione potrebbe fornire chi la beve anche di un certo coraggio ad infrangere le regole, a compiere azioni che normalmente non farebbe.

« Mi stavo chiedendo se sia il caso di insegnare loro una pozione come la pozione corroborante. Credo che il ministero preferirebbe che fosse esclusa dal programma. » (Dolores Jane Umbridge)


Ossofast (Skele-Gro): Una pozione specifica per far ricrescere le ossa. Appare nel secondo libro quando Harry si vede privato da Gilderoy Allock delle ossa del suo braccio e nel settimo libro da Fleur Delacour per il folletto Unci-Unci.


Pozione Soporifera (Sleeping Draught): usata nel secondo libro per addormentare Tiger e Goyle (per fare rubare a Harry e Ron le loro scarpe e i capelli per trasformarsi con la pozione polisucco).
Pozione per i foruncoli: Utilizzata per curare la maggior parte delle imperfezioni cutanee e i foruncoli. Gli ingredienti principali di questa pozione sono ortiche secche, zanne di serpente tritate, lumache cornute stufate, aculei di porcospino.


Pozione della Caverna
É un liquido color smeraldo che emana una luce fluorescente; non può essere penetrata da una mano, né Svanita, né separata, né raccolta o risucchiata, né Trasfigurata e nemmeno Incantata: può essere solo bevuta. La persona che la assume cade in uno stato di estremo tormento mentale e dolore fisico, come se venisse torturata. Alcuni effetti conosciuti sono: intenso dolore alla pancia accompagnato da orribili visioni e, infine, sete.


Calderone
Il calderone o paiolo (cauldron) è uno strumento (spesso in peltro) usato dai maghi per fare delle pozioni, questo oggetto è indispensabile nelle scuole di magia come quella di Hogwarts. Questo oggetto lo ritroviamo in tutti i libri di Harry Potter nelle lezioni di Pozioni tenute da Severus Piton (Severus Snape) e da Horace Lumacorno (Horace Slughorn). Esistono vari tipi di calderone, ma a Hogwarts si usa solo il calderone in peltro per la sua elevata resistenza. Percy fa un'inchiesta sul poco spessore del fondo dei calderoni.[/center]
avatar
ChiArA_25
Admin

Messaggi : 263
Data d'iscrizione : 03.02.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum