FantasyLibri
Grazie per aver effettuato l'accesso.
Se ti sei appena registrato: il conto che si cita nell'email di conferma registrazione si tratta della possibilità di fare donazioni al forum,ma non è assolutamente un obbligo. Questo forum è libero e non avrà mai un costo! Diffondi la notizia

- Il ciclo di Gli eredi di Shannara di Terry Brooks -

Andare in basso

- Il ciclo di Gli eredi di Shannara di Terry Brooks -

Messaggio  ChiArA_25 il Lun Dic 05, 2011 8:46 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
( clicca sull'immagine per tornare alla Cronologia della Saga di Shannara)

SAGA DI SHANNARA
Il ciclo di Gli eredi di Shannara

Gli eredi di Shannara

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Gli Eredi di Shannara è il primo libro della tetralogia dell'eredità di Shannara, tetralogia che presenta una sostanziale differenza rispetto la precedente trilogia. In quel caso la trilogia era composta da romanzi che sebbene legati dalla presenza di diverse generazioni di personaggi erano comunque leggibili in modo indipendente perdendo soltanto alcuni riferimenti ai fatti narrati in episodi precedenti. In questo caso (così come nelle successive trilogie shannariane) i libri che compongono la tetralogia sono parti di una stessa storia, con i medesimi personaggi e con l'evoluzione delle diverse linee di sviluppo della trama. È quindi essenziale che il lettore segua il corretto ordine di lettura.

Trama
Sono passati trecento anni dalle avventure di Brin e Jair Ohmsford. La Federazione del Sud ha conquistato la Frontiera e l'Est, mentre gli Elfi sono scomparsi dalle Terre dell'Ovest. Nessuno si oppone più al governo oppressivo della Federazione e tutti temono i suoi pericolosi Cercatori, che cercano i possessori della magia, ormai bandita, per imprigionarli. I fratelli Par e Coll Ohmsford viaggiano per le città della Frontiera e raccontano nelle taverne le storie, ormai leggendarie del Druido Allanon e dei loro antenati. Mentre Coll le narra Par ne evoca le immagini, grazie alla magia della Canzone Magica di cui è erede attraverso il sangue del suo antenato Jair. Ma questo è contro le leggi della Federazione che vieta la magia, bandita quale causa dei problemi delle Quattro terre. Rimmer Dall, il Primo Cercatore della Federazione, cerca di arrestare Par e Coll. I due fratelli fuggono a Leah, l'antico regno delle montagne ormai protettorato della Federazione, dove sono aiutati da Morgan Leah, loro vecchio amico, sempre pronto a mettere i bastoni tra le ruote di Federazione e Cercatori. Ma il gruppo viene raggiunto da un vecchio dal nome a loro noto: Cogline. Egli informa Par che l'ombra di Allanon lo attende al Perno dell'Ade e come lui attende gli altri eredi del retaggio di Shannara: lo Zio Oscuro Walker Boh e sua cugina Wren. Sebbene riluttanti tutti gli eredi si trovano al cospetto dell'ombra del mitico Druido Allanon che assegna loro tre compiti impossibili per sconfiggere la minaccia che incombe sulle Quattro Terre e rischia di distruggere la magia. Par dovrà trovare la Spada di Shannara, Walker Boh dovrà riportare alle Quattro Terre la scomparsa Paranor e Wren dovrà ritrovare gli Elfi. Solo Par si impegna a svolgere il proprio compito, mentre Walker giura che non compirà mai il suo compito e Wren si dimostra riluttante ad impegnarsi in una ricerca impossibile. Ma il loro destino è stato scritto secoli prima e non potranno sottrarvisi così facilmente.

Personaggi Principali

Par Ohmsford
Par Ohmsford è uno dei personaggi principali della saga di libri fantasy su Shannara; appartiene al ciclo de "Gli eredi di Shannara". È il figlio di Mirianna e Jaralan Ohmsford; vive con loro ed il fratello Coll a Valle d'Ombra e ha il potere della canzone magica, quella capace di creare delle illusioni, come Jair. Par ha un'ostinata dedizione alla storia della sua famiglia, e con il fratello Coll si impegna a narrarla alle genti dei domini periferici della Federazione utilizzando il potere della canzone magica per evocare immagini di altri tempi e di luoghi lontani. Tuttavia, i due fratelli furono notati da Rimmer Dall e dai suoi seguaci che avevano il compito di arrestare chiunque praticasse le arti magiche. Fortunatamente, riuscirono a scappare e lungo il percorso incontrarono il vecchio Cogline. Egli svelò che i sogni che Par aveva avuto qualche tempo prima erano stati inviati da Allanon, e che lui, sua cugina Wren Elessedil, e suo zio Walker Boh dovevano recarsi immediatamente al Perno dell'Ade. Gli verrà affidato il compito di recuperare la Spada di Shannara per usarla contro gli Ombrati. Inizialmente dubiterà della sua autenticità e ne "I talismani di Shannara" sarà sul punto di credere alla menzogne di Rimmer Dall, il Primo Cercatore, ma alla fine, grazie al fratello e agli altri eredi di Shannara, capirà la verità, distruggendo Rimmer Dall e allontanando il male degli Ombrati dalle Quattro Terre. A seguito della sconfitta della Federazione, lui, suo fratello, e il suo amore Damson costruirono una locanda a Varfleet, dove avrebbero fornito del buon cibo, bevande e, naturalmente, le storie del passato . Molti anni dopo, la linea di sangue di Par si sarebbe concretizzata in altri due padroni della canzone magica: Grianne Ohmsford e Bek Ohmsford.

Coll Ohmsford

Walker Boh
Walker Boh è un pergonaggio dell'universo immaginario di Shannara, creato da Terry Brooks. Walker Boh è uno degli eredi di Shannara, più precisamente di Brin Omsfhord, dalla quale ha ereditato il mandato di sangue di Allanon.

Nel Ciclo degli Eredi di Shannara
Walker si fa chiamare con il cognome dalla madre, Boh, perché crede che Omsfhord sia sinonimo di essere sfruttati dai Drudi. Quando riceve i sogni di Allanon che lo invitano ad andare al Perno dell'Ade, dopo un'iniziale rifiuto, accetta l'invito e si reca Perno dell'Ade, dove incontra Coll, Wren e Par Ohmsford. A lui viene affidato il compito di riportare alla luce Paranor. Cogline gli porta il libro La Storia dei Druidi, dove è scritto come riportare Paranor: bisogna usare la Pietra Nera degli Elfi. Walker capisce che è nella Cripta dei Re, ma quando arriva scopre che è stata portata via e un Asphinx lo morde. Il veleno comincia a propagarsi e il suo braccio lentamente diventa di pietra. Riesce ad uscire e l'ombra di Allanon lo salva. Poi Cogline lo porta a Storlock, ma gli Stor non hanno un antidoto contro il veleno dell'Aspinx. Allora tornano a Pietra del Focolare, dove rallentano la propagazione del veleno. Cogline muore nella lotta con gli Ombrati.Dopo due giorni arriva Viridiana con Morgan Leah e con Pe Ell e lo salva. In seguito, diverrà il primo dei nuovi drudi, dopo aver sconfitto Rimmer Dall e gli Ombrati.

Nel Ciclo del Viaggio della Jerle Shannara
Anni dopo, guiderà la missione della "Jerle Shannara" alla volta del continente di Parkasia, alla ricerca di una misteriosa e potente magia. Egli morirà ferito da Antrax come raccontato nel libro Il labirinto, e sua erede sarà la Strega di Ilse, Grianne Ohmsford.

Wren Elessedil
Wren Elessedil è un personaggio della trilogia di Shannara scritta da Terry Brooks, protagonista di La regina degli Elfi di Shannara: in virtù delle sue origini elfe, le è infatti affidato il compito di riportare gli elfi nelle quattro terre per sconfiggere la minaccia degli ombrati.

Storia
Figlia di un Cavaliere Alato e della principessa degli Elfi Alleyne Elessedil, Wren ha vissuto i primi anni della sua vita assieme ai cugini Par e Coll Ohmsford. LE è sempre stato detto che era una figlia di un Ohmsford e di una Rover. A cingue anni, per desidesi del padre e della madre morti per mano degli Ombrati, è stata adottata dal Rover Garth che le ha insegnato l'arte della sopravvivenza. L'unico ricordo delle sue origini è un sacchetto che contiene le Pietre Magiche donate da Allanon a Shea Ohmsford (le aveva lei perché la sua bisnonna Ohmsford aveva le Pietre e si esa sposate con il padre della Regina Elfa Ellenroh Elessedil). Per non farle scoprire troppo presto il loro potere, la nonna ne aveva cambiatp la forma con la magia, rendendoli con la forma di tre sassi dipinti. Il precettore di Wren in questo periodo è Garth, un enorme vagabondo sordomuto. Wren è assieme a Garth quando viene contattata dal druido Cogline che le chiede di recarsi al Perno dell'Ade per parlare con l'ombra di Allanon. Wren si reca allora al Perno dell'Ade dove incontra i suoi cugini Par e Coll e apprende dall'ombra di Allanon che il suo compito di riportare gli Elfi nelle quattro terre da cui erano scomparsi da molti anni. Wren inizialmente non crede a quanto detto dall'ombra del Druido, ma poi decide di mettersi alla ricerca del popolo scomparso. Grazie al suo colloquio con la veggente Addershag a Grimpen Ward, Wren scopre che gli elfi si sono rintanati nell'isola di Morrowindl, e che anche lei ha origini Elfe. Per andare a Morrowindl Wren e Garth si recano sulle rive dello Spartiacque Azzurro dove però vengono aggrediti da un Ombrato. Wren riesce a difendersi grazie alle sue tre pietre, che rivelano la loro vera natura: le Pietre Magiche azzurre già appartenute a Wil e Shea Ohmsford e al ramo della sua famiglia. Grazie all'aiuto del Cavaliere Alato Tiger Ty, i due Rover riescono ad arrivare sull'isola, ma scoprono che gli Elfi sono prigionieri ad Arborlon, assediati dagli Ombrati che non sono altro che Elfi corrotti dalla magia perché anno voluto ricoprirsi di essa per diventare degli esseri più potenti.Ad Arborlon Wren scopre le sue origini e scopre di essere la nipote di Ellenroh Elessedil, Regina degli Elfi che prima di morire le affida l'incarico di portare in salvo il suo popolo e di dargli una nuova possibilità di vivere. Per riportare gli Elfi nelle quattro terre Wren si avventura nell'isola per portare lo Scettro degli Elfi con la pietra magica Loden, unico artefatto in grado di ritrasportare Alborlon al suo posto originario. Riuscirà nell'impresa dopo molti sacrifici, culminati nella morte del suo amico Garth che si fa uccidere da lei dopo aver capito di esser stato trasformato in un Ombrato dal veleno di una creatura e per paura di uccidere Wren. Dopo il ritorno nelle quattro terre Wren diventerà la Regina degli Elfi e guiderà l'esercito degli Elfi a combattere contro la corrotta Federazione in mano agli Ombrati.

Allanon
« Era una scienza di macchine e di potenza, diramata in infiniti campi di esplorazione, che tutti quanti alla fine volgevano a due unici scopi...Scoprire strumenti migliori per vivere o mezzi più rapidi per uccidere. Davvero strano se ci pensate...che l'Uomo abbia dedicato tanto tempo a raggiungere due mete così palesemente opposte. E anche ora...dopo tutti questi anni...nulla è cambiato... » (Allanon)
Allanon è un personaggio della saga di Shannara scritta da Terry Brooks. È uno dei personaggi principali della prima Trilogia e presente come personaggio secondario negli altri romanzi della saga.

Storia
Ultimo Druido depositario dei segreti degli antichi stregoni e dotato di poteri magici, che rappresenta il "mentore", la "guida" di alcuni componenti della famiglia degli Ohmsford, eredi di quel Re degli Elfi (Jerle Shannara) che con l'aiuto di un potente talismano una spada magica chiamata la spada di Shannara - era riuscito a sconfiggere un potentissimo demone chiamato "Signore degli Inganni". Il Druido accompagnerà i vari Ohmsford di turno nelle pericolosissime missioni che solo loro possono intraprendere, in qualità di ultimi discendenti di sangue di Shannara e dotati (anche inconsapevolmente) della capacità di evocare ed utilizzare le arti magiche. Tali avventure sono sempre volte a liberare il mondo (le c.d "quattro terre" ) da varie entità malvage che, di volta in volta, cercano di distruggere le altre razze conosciute - elfi, nani e uomini - e soggiogare il mondo al loro potere. Tuttavia, per paura di causare il fallimento delle varie missioni, sceglie di non svelare mai completamente le verità delle quali solo lui è depositario e custode, così attirando su di sé, almeno in parte, la diffidenza di alcuni dei protagonisti delle avventure narrate nei racconti di Terry Brooks. Infine è utile sapere che è il figlio adottivo del Druido Bremen, a sua volta ultimo rimasto della grande famiglia dei Druidi che vivevano nella rocca di Paranor, tutti uccisi a loro volta dal Druido ribelle Brona che, avendo ceduto la mente ed il corpo alla magia nera, era diventato un'entità malvagia meglio conosciuta come "Signore degli Inganni".

Morgan Leah
Morgan Leah, della stirpe dei Leah, è uno dei personaggi del ciclo Gli eredi di Shannara e durante il corso della storia aiuterà i membri della famiglia Ohmsford a sconfiggere i malvagi Ombrati.

Storia
Morgan Leah è il discendente di Rone Leah e come tale, ha ereditato la potente Spada di Leah, ma, al contrario dei suoi antenati, non è più il principe e sovrano legittimo di Leah: infatti la Federazione ha conquistato la città, sostituendo la monarchia con i propri funzionari. Il giovane però non si è mai rassegnato a questo stato delle cose e, appena ne ha l'occasione, procura noie e grattacapi alla guarnigione della Federazione; in questo modo riesce a stringere amicizie nella valorosa Resistenza dei Nani, che si propone di liberare il proprio popolo dalla schiavitù cui è sottoposto, e naturalmente il ragazzo dà il suo contributo. Morgan incontra Par e Coll Ohmsford mentre essi si recavano al Perno dell'Ade e decide di unirsi a loro: durante il tragitto, il giovane ha modo di scoprire i poteri arcani della propria spada e di esercitare il suo potenziale al pari del suo antenato, sviluppando però una specie di "dipendenza" dalla magia. Quando Allanon assegna agli ultimi discendenti degli Ohmsford i loro incarichi, Morgan prosegue il suo viaggio assieme a Coll e Par e suggerisce loro di rivolgersi al leader dei Nati Liberi: Padishar Creel. I due fratelli hanno il compito di recuperare la Spada di Shannara a Tyrsis, ma la città è caduta sotto il controllo della Federazione. Nonostante l'aiuto di Padishar gli Ombrati li scovarono ugualmente. Nel tentativo di sfondare una porta chiusa dalla magia degli Ombrati, la Spada di Leah va in frantumi, lasciando Morgan con la sola elsa e un moncherino della lama. Questo fatto gli procura un grande dolore, facendolo sentire inutile e mandandolo in depressione. A causa di un agguato degli Ombrati, viene diviso dai due fratelli, ma non appena gli è possibile, parte alla loro ricerca. Ancora una volta durante il suo viaggio incontra un esponente degli Ohmsford: il tenebroso Walker Boh, scortato da Pe Ell, l'assassino, e la bella Viridiana, la figlia del Re del Fiume Argento; essi cercavano la Pietra Nera degli Elfi, con cui avrebbero riportato Paranor nelle Quattro Terre. Morgan s'innamora perdutamente di Viridiana: a differenza degli altri, che erano ammaliati dal suo fascino, lui era l'unico ad amarla davvero. Infatti, il Re del Fiume Argento aveva previsto tutto questo e aveva scelto Morgan come guardia del corpo personale di sua figlia. Dopo la distruzione di Eldwist, Morgan soffre molto per la perdita di Viridiana, ma la Spada di Leah risanata gli restituisce la sua forza d'animo. Dopo questa deviazione, Morgan decide di riprendere la ricerca dei fratelli Ohmsford e incontra una combattente dei Nati Liberi, Matty Roh con cui stringe una forte amicizia. I due salvano Wren Elessedil dalle grinfie degli Ombrati e accompagnano Walker, Coll, Par e Damson Rhee alla fortezza delle malvagie creature per distruggerle una volta per tutte. Successivamente Morgan lotta al fianco della Resistenza dei Nani e l'aiuta a respingere la Federazione dalle Terre dell'Est. 130 anni più tardi, un suo discendente, Quentin Leah, accompegnerà Walker Boh nella terra di Parkasia.

Cogline
Cogline è un personaggio dell'universo immaginario di Shannara, creato da Terry Brooks. E' un druido, specializzato nello studio delle scienze alchemiche, che ha abbandonato l'ordine per vivere da eremita nelle Terre dell'Est. « Oh, certo. Hai fatto tutta questa strada per raccontarmi la novità e parlarne con me. Davvero gentile. Be', noi ci conosciamo, vero? Uno è vecchio, e l'altro ancora di più. Uno è un rinnegato, l'altro un esiliato. E nessuno dei due ha mai amato le vie traverse! » ( Cogline)

Storia
Il primo re di Shannara
Cogline, nel libro che narra dei fatti antecedenti al ciclo di Shannara, riveste un ruolo fondamentale nelle vicende. Dimostrerà sin da subito una certa ostilità nei confronti del Druido Bremen, il quale è intenzionato a creare un talismano in grado di annientare il Signore degli Inganni. Nonostante un diverbio fra i due, e l'iniziale indifferenza di Cogline nei confronti del destino delle quattro terre, quest'ultimo infine cederà, fornendo a Bremen le conoscenze siderurgiche, appartenti all'antico mondo tecnologico, che saranno utilizzate in seguito per fondere la Spada di Shannara.

La canzone di Shannara
Cogline è un vecchio bislacco che abita nella Pietra del Focolare, sotto Terrabuia nele Terre dell'Est. Vive con la sua figlia adottiva Kimber Boh e con il suo gatto delle Paludi Baffo. Possiede uno strano tipo di magia: porta con se dei sacchetti con delle strane polveri o pietre che hanno dei particolari effetti: una polvere nera provoca scosse sismiche a contatto con il fuoco, un'altra argentea fa luce al buio, una pietra esplode a contatto con il fuoco rosso magico delle Mortombre, un unguento addormenta parzialmente il senso dell'olfatto... Subito non vuole aiutare Brin Ohmsford, ma poi sua figlia lo convince e la aiuterà ad arrivare fino a Graymark.

Gli Eredi di Shannara
Cogline, ridotto a poco più di uno scheletro ricoperto dalla pelle e vivo solo grazie al Sonno del Druido, ha ormai circa 1000 anni. Viene chiamato al Perno dell'Ade da Allanon, che gli dà l'incarico di trovare Par e Coll Ohmsford nel Callahorn, Wren Ohmsford nelle Terre dell Ovest e Walker Boh nelle Terre dell'Est. Trova i primi due alla foce del fiume Mermidon, li salva da un'Ombrato e li mette a conoscenza di ciò che potrà avvenire se rifiutassero di andare al Perno dell'Ade entro il primo giorno di luna piena.

Il Druido di Shannara
Cogline raggiunge Walker Boh, ormai sfinito dal veleno dell'Asphinx, e lo porta a Storlock, dove gli Stor gli rallentano la diffusione del veleno ma non la fermano perche non esiste un antidoto. Poi il Druido Cogline lo porta a Pietra del Focolare.

Padishar Creel
Padishar Creel è uno dei personaggi della saga de Gli eredi di Shannara. Erede di Panamon Creel, il ladro protagonista de La Spada di Shannara, era il Capo dei Nati Liberi al tempo della tirannide degli Ombrati. In principio non era coinvolto negli scontri tra la Federazione e i rivoltosi: egli era un semplice fabbro che si limitava a fornire armi ai Nati Liberi. Un giorno le forze della Federazione, per ritorsione, sferrarono un attacco contro la sua famiglia, sterminandola completamente ad eccezione della sua amata figlia. Da quel momento Padishar Creel giurò vendetta e si unì ai Nati Liberi e grazie alla sua determinazione e al suo coraggio riuscì a diventarne il leader, riunendo gli avversari della Federazione sotto il vessillo del Falco. Noto per la sua tendenza a vestirsi sempre di rosso, Padishar incontrò Par Ohmsford e lo aiutò a pianificare il recupero della Spada di Shannara nella città di Tyrsis


Il druido di Shannara

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Il druido di Shannara (il titolo originale inglese è The Druid of Shannara) è il secondo capitolo della tetralogia de L'Eredità di Shannara scritta da Terry Brooks. Diretto seguito delle vicende narrate ne Gli eredi di Shannara, il volume è incentrato principalmente sulle vicende di Walker Boh.

Trama
Nel romanzo precedente Walker Boh, sebbene si fosse rifiutato di riportare alle Quattro Terre la perduta Paranor, è venuto a conoscenza del fatto che solo con l'uso della Pietra Nera degli Elfi potrà compiere la sua impresa. Parte quindi alla ricerca di questa ma cade in una trappola tesagli dal Re della Pietra Uhl Belk che si è impossessato della Pietra e l'ha portata nel suo regno, la città di pietra Eldwist. Walker si salva dalla trappola ma perde un braccio. Sconvolto e mortalmente ferito viene salvato dall'elementale Viridiana, figlia del Re del Fiume Argento che afferma di voler aiutare Walker per recuperare la Pietra Nera e sconfiggere il Re della Pietra. Ai due si uniscono anche il giovane Morgan Leah e il letale assassino Pe Ell per intraprendere il pericoloso viaggio verso Eldwist. Ogni elemento del gruppo concorrerà a suo modo alla riuscita dell'impresa, ma il prezzo da pagare per il successo sarà terribile...

Personaggi Principali

Morgan Leah
Morgan Leah, della stirpe dei Leah, è uno dei personaggi del ciclo Gli eredi di Shannara e durante il corso della storia aiuterà i membri della famiglia Ohmsford a sconfiggere i malvagi Ombrati.

Storia
Morgan Leah è il discendente di Rone Leah e come tale, ha ereditato la potente Spada di Leah, ma, al contrario dei suoi antenati, non è più il principe e sovrano legittimo di Leah: infatti la Federazione ha conquistato la città, sostituendo la monarchia con i propri funzionari. Il giovane però non si è mai rassegnato a questo stato delle cose e, appena ne ha l'occasione, procura noie e grattacapi alla guarnigione della Federazione; in questo modo riesce a stringere amicizie nella valorosa Resistenza dei Nani, che si propone di liberare il proprio popolo dalla schiavitù cui è sottoposto, e naturalmente il ragazzo dà il suo contributo. Morgan incontra Par e Coll Ohmsford mentre essi si recavano al Perno dell'Ade e decide di unirsi a loro: durante il tragitto, il giovane ha modo di scoprire i poteri arcani della propria spada e di esercitare il suo potenziale al pari del suo antenato, sviluppando però una specie di "dipendenza" dalla magia. Quando Allanon assegna agli ultimi discendenti degli Ohmsford i loro incarichi, Morgan prosegue il suo viaggio assieme a Coll e Par e suggerisce loro di rivolgersi al leader dei Nati Liberi: Padishar Creel. I due fratelli hanno il compito di recuperare la Spada di Shannara a Tyrsis, ma la città è caduta sotto il controllo della Federazione. Nonostante l'aiuto di Padishar gli Ombrati li scovarono ugualmente. Nel tentativo di sfondare una porta chiusa dalla magia degli Ombrati, la Spada di Leah va in frantumi, lasciando Morgan con la sola elsa e un moncherino della lama. Questo fatto gli procura un grande dolore, facendolo sentire inutile e mandandolo in depressione. A causa di un agguato degli Ombrati, viene diviso dai due fratelli, ma non appena gli è possibile, parte alla loro ricerca. Ancora una volta durante il suo viaggio incontra un esponente degli Ohmsford: il tenebroso Walker Boh, scortato da Pe Ell, l'assassino, e la bella Viridiana, la figlia del Re del Fiume Argento; essi cercavano la Pietra Nera degli Elfi, con cui avrebbero riportato Paranor nelle Quattro Terre. Morgan s'innamora perdutamente di Viridiana: a differenza degli altri, che erano ammaliati dal suo fascino, lui era l'unico ad amarla davvero. Infatti, il Re del Fiume Argento aveva previsto tutto questo e aveva scelto Morgan come guardia del corpo personale di sua figlia. Dopo la distruzione di Eldwist, Morgan soffre molto per la perdita di Viridiana, ma la Spada di Leah risanata gli restituisce la sua forza d'animo. Dopo questa deviazione, Morgan decide di riprendere la ricerca dei fratelli Ohmsford e incontra una combattente dei Nati Liberi, Matty Roh con cui stringe una forte amicizia. I due salvano Wren Elessedil dalle grinfie degli Ombrati e accompagnano Walker, Coll, Par e Damson Rhee alla fortezza delle malvagie creature per distruggerle una volta per tutte. Successivamente Morgan lotta al fianco della Resistenza dei Nani e l'aiuta a respingere la Federazione dalle Terre dell'Est.m 130 anni più tardi, un suo discendente, Quentin Leah, accompegnerà Walker Boh nella terra di Parkasia.

Pe Ell
Pe Ell è uno dei personaggi dell'opera Il druido di Shannara, secondo libro della tetralogia fantasy degli Eredi di Shannara scritta da Terry Brooks.

Storia
Pe Ell è un assassino professionista che ha trovato, quasi per caso, un pugnale magico in grado di uccidere silenziosamente e con un solo colpo qualsiasi creatura vivente. L'uso di quest'arma, unito alle sue abilità elusive, lo ha reso l'assassino più efficiente e micidiale delle Quattro Terre. La consapevolezza della sua potenza lo ha portato a cercare vittime sempre più importanti o difficili da raggiungere, fino a trovare nel compito di uccidere Viridiana la massima espressione del suo sadismo. Purtroppo per lui, non aveva previsto il forte ascendente di Viridiana, e così si trova ad aiutarla nella sua ricerca del Re della Pietra, insieme all'erede di Shannara Walker Boh e a Morgan Leah, che diffidano di lui dal primo istante. Dopo la distruzione di Uhl Belk, Pe Ell sente che è il momento di uccidere Viridiana, ma accade qualcosa di strano: si accorge che Viridiana gli sta ordinando di ucciderla, e perciò il suo libero arbitrio, in contrasto col fortissimo desiderio di annientare quella splendida creatura, si rifiuta di obbedire a quest'ordine. Viridiana si getta sul suo pugnale magico, dissolvendosi, e Pe Ell fugge in preda ad allucinazioni. Successivamente, il suo cadavere viene ritrovato intatto dagli altri compagni di viaggio, ma non si capisce bene la causa della sua morte: potrebbe aver avuto un collasso causato dall'attacco di pazzia, oppure il sangue di Viridiana era un veleno che il Re del Fiume Argento aveva preparato per punire con la morte l'assassino di sua figlia.

Uhl Belk
Uhl Belk, conosciuto anche come Re della Pietra, è un personaggio del romanzo fantasy Il druido di Shannara, facente parte del Ciclo degli Eredi di Shannara, una tetralogia scritta da Terry Brooks.

Storia
Uhl Belk è il fratello del Re del Fiume Argento e, come lui, è uno spirito della Terra, ma ha un carattere completamente opposto. Egli rappresenta tutto ciò che in natura è statico e inorganico, come il terreno, le montagne, le rocce, mentre suo fratello rappresenta la Natura viva e in continua trasformazione. In tempi remoti, dopo un violento litigio, Uhl Belk si separò da suo fratello e si nascose nel sottosuolo, disinteressandosi completamente delle vicende del mondo. Successivamente, le Grandi Guerre lo scossero dal suo sonno millenario. Fu così che Uhl Belk, risalendo alla superficie, trovò un mondo quasi privo di ogni forma di vita, un mondo che poteva plasmare a suo piacimento. Prese possesso di una vecchia città degli uomini (descritta nel romanzo come formata da vie e palazzi altissimi), conosciuta successivamente come Eldwist, e generò un figlio, una specie di enorme verme (simile a quelli del romanzo Dune) che trasformava in pietra tutto ciò che toccava. Ma non aveva tenuto conto del potere di suo fratello, che aveva ricominciato a risanare la Terra e a far rifiorire la Natura, bloccando così l'avanzata del Regno della Pietra. All'epoca descritta nel romanzo Il druido di Shannara, il Re del Fiume Argento si era accorto che, a causa dell'indebolimento della Terra provocato dagli Ombrati, il Regno della Pietra aveva ricominciato ad avanzare. Perciò decise di generare una figlia, Viridiana, e di affidarle il compito di trovare e distruggere Uhl Belk, insieme ad altri compagni di viaggio: il druido Walker Boh, il principe Morgan Leah e l'assassino Pe Ell. Uhl Belk riceve Viridiana, Walker e Morgan nella sua dimora (un edificio simile ad un teatro coperto da una cupola) presentandosi nella sua forma statuaria e immobile, senza dare il minimo segno di reazione. Solo con un abile stratagemma i tre riescono a convincerlo a muoversi e a rilasciare la Pietra Nera degli Elfi, fuggendo poi mentre Uhl Belk combatte contro il suo figlio mostruoso, che gli si era ribellato. Uscendo dalla città di Eldwist, Viridiana mette in atto il piano che suo padre aveva preparato: facendosi uccidere da Pe Ell, libera la sua essenza vitale, che trasforma la pietra in terra e vi fa crescere l'erba e le piante, distruggendo così Uhl Belk, suo figlio e l'intera città.

Viridiana
Viridiana è un personaggio del libro Il druido di Shannara che fa parte del Ciclo degli Eredi di Shannara, una tetralogia scritta da Terry Brooks.

Storia
Viridiana è uno Spirito Elementale ed è la Figlia del Re del Fiume Argento che ha il compito di aiutare Walker Boh della ricerca della Pietra Magica Nera. Lei è nata così: suo padre, giunto nel centro del suo regno, evoca la magia e attira a se un albero che diventa lo scheletro della sua creazione, gli fa assumere una forma umana mentre manda via la foglie. Poi con la terra da forma alla creatura, con i minerali vengono fatti i muscoli, con l'acqua la linfa, con delicati fiori la pelle, con la seta della criniera dell'unicorno i capelli argentei e con due perle nere gli occhi. Una colomba le diede la vita. Ella era Viridiana, la bellissima e perfetta Figlia del Re del Fiume Argento. Sua madre era la natura stessa. Parte verso Culhaven per cercare Pe Ell e Morgan Leah e in ogni posto dove passa compie miracoli, come ridar vita alla terra. Giunta a Culhaven va ai Giardini di Meade e li fa rinascere. Poi guarda Pe Ell e lui capisce che deve portarla a riposare. Quando si sveglia, gli dice che deve accompagnarla nel suo viaggio con due altre persone. Lo manda a cercare Morgan Leah nelle prigioni della federazione. Lui acconsente anche se era stato mandato lì dall'Ombrato Rimmer Dall per ucciderla. Trovato Morgan Leah, i tre partono alla volta di Pietra del Focolare per cercare Walker Boh. Giunti a destinazione passando per le Pianure di Rabb e per il Passo di Giada, trovano Walker sotto le macerie della casa distrutta dalla lotta tra Cogline e gli Ombrati. Viridiana lo salva, gli amputa il braccio di pietra e lo purifica dal veleno dell'Asphinx. Poi gli rivela la storia di Uhl Belk, che un tempo era il fratello del Re del Fiume Argento. I quattro partono da Pietra del Focolare per andare a Rampling Steep, nella parte nord delle Montagne Charnal, dove trovano Horner Dees, l'unica persona mai tornata dopo aver compiuto un viaggio ad Eldwist, dove abita Uhl Belk. Viridiana gli chiede di accompagnarli là e lui acconsente. Dopo la sconfitta di Uhl Belk, costringe Pe Ell a ucciderla, innescando così una reazione che riporta la terra di Eldwist al suo stato naturale, ripara la spada di Leah e conduce Pe Ell verso la sua morte.

Walker Boh
Walker Boh è un pergonaggio dell'universo immaginario di Shannara, creato da Terry Brooks. Walker Boh è uno degli eredi di Shannara, più precisamente di Brin Omsfhord, dalla quale ha ereditato il mandato di sangue di Allanon.

Nel Ciclo degli Eredi di Shannara
Walker si fa chiamare con il cognome dalla madre, Boh, perché crede che Omsfhord sia sinonimo di essere sfruttati dai Drudi. Quando riceve i sogni di Allanon che lo invitano ad andare al Perno dell'Ade, dopo un'iniziale rifiuto, accetta l'invito e si reca Perno dell'Ade, dove incontra Coll, Wren e Par Ohmsford. A lui viene affidato il compito di riportare alla luce Paranor. Cogline gli porta il libro La Storia dei Druidi, dove è scritto come riportare Paranor: bisogna usare la Pietra Nera degli Elfi. Walker capisce che è nella Cripta dei Re, ma quando arriva scopre che è stata portata via e un Asphinx lo morde. Il veleno comincia a propagarsi e il suo braccio lentamente diventa di pietra. Riesce ad uscire e l'ombra di Allanon lo salva. Poi Cogline lo porta a Storlock, ma gli Stor non hanno un antidoto contro il veleno dell'Aspinx. Allora tornano a Pietra del Focolare, dove rallentano la propagazione del veleno. Cogline muore nella lotta con gli Ombrati. Dopo due giorni arriva Viridiana con Morgan Leah e con Pe Ell e lo salva. In seguito, diverrà il primo dei nuovi drudi, dopo aver sconfitto Rimmer Dall e gli Ombrati.

Nel Ciclo del Viaggio della Jerle Shannara
Anni dopo, guiderà la missione della "Jerle Shannara" alla volta del continente di Parkasia, alla ricerca di una misteriosa e potente magia. Egli morirà ferito da Antrax come raccontato nel libro Il labirinto, e sua erede sarà la Strega di Ilse, Grianne Ohmsford."



La regina degli Elfi di Shannara

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La regina degli Elfi di Shannara (il titolo originale inglese è The Elf Queen of Shannara) è il terzo capitolo della tetralogia de L'Eredità di Shannara scritta da Terry Brooks. Diretto seguito dei volumi precedenti e da leggere successivamente a questi, il volume è incentrato principalmente sulle vicende di Wren Elessedil.

Trama
Alla giovane Wren Elessedil, discendente del mitico Jerle Shannara, è stato richiesto dall'ombra di Allanon di riportare alle Quattro Terre i perduti Elfi. La sua ricerca l'ha portata a intraprendere un lungo viaggio verso l'isola di Morrowindl in compagnia del suo mentore Garth. È su quest'isola infatti che gli Elfi hanno trovato rifugio e una nuova casa dopo essere stati costretti a lasciare le Terre dell'Ovest a seguito delle minacce della Federazione del Sud. Ma l'apparente paradiso scelto dagli Elfi si trasforma presto in una prigione nel momento in cui esseri demoniaci cominciano ad apparire. Solo la magia del Loden, un artefatto magico grazie al quale l'intera capitale elfa è stata trasportata sull'isola, può mantenere Arborlorn al sicuro dal pericolo ma il suo potere sta diminuendo e solo tornando alle Quattro Terre gli Elfi potranno sopravvivere. Solo Wren può salvarli trasportando il Loden con l'intera Arborlon nelle Terre dell'Ovest e usandone la magia quale legittima erede, nipote della Regina degli Elfi e futura Regina anch'ella. La verità è che Wren è una Elessedil da parte di madre e rimasta orfana alla nascita è cresciuta come una Ohmsford dai Rover (Vagabondi in altre traduzioni). Wren riesce a riportare indietro gli Elfi ma prima di fuggire dall'isola Garth perde la vita, avvelenato da un demone e Wren scopre un'altra sconvolgente verità: i demoni sono in realtà Ombrati i quali non sono altro che Elfi che, cercando di riconquistare la Magia della Terra sono stati corrotti e resi folli da essa.

Personaggi Principali

Wren Elessedil

Garth
Garth è il fedele compagno di Wrem Ohmsford che la accompagnerà nei suoi viaggi nella ricerca degli Elfi.Egli è sempre al suo fianco e la difende in qualsiasi situazione.


I talismani di Shannara

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

I Talismani di Shannara è il quarto libro della tetralogia de L'Eredità di Shannara scritta da Terry Brooks.

Trama
Gli Elfi sono tornati alle Quattro Terre. Paranor è tornata nel mondo dei mortali. Walker Boh ha ereditato i poteri di Allanon ed ora è l'utimo dei Druidi. La Spada di Shannara è stata ritrovata. Ma restano gli Ombrati. Coll Ohmsford è vivo e apprende che la Spada è destinata proprio a lui, ecco perché Par non potrà mai usarla. Intanto, Rimmer Dall e i suoi ombrati stanno sfruttando il loro esercito della Federazione per spazzar via gli Elfi dopo il loro ritorno alle Quattro Terre. Ma mentre gli Elfi, guidati dalla loro regina Wren insieme ai Nati Liberi combattono la Federazione, Walker, Par, Coll, Damson Rhee, Matty Roh e Morgan Leah si dirigono verso Sentinella del Sud, il quartier generale degli Ombrati, da cui questi risucchiano il potere vitale della Terra. È qui che insieme riusciranno a sconfiggere il capo degli Ombrati e a liberare la magia incatenata distruggendo Sentinella del Sud e liberando le Quattro Terre dalla minaccia degli Ombrati.

Personaggi Principali

Par Ohmsford
Coll Ohmsford
Walker Boh
Wren Elessedil
Padishar Creel
Rimmer Dall

avatar
ChiArA_25
Admin

Messaggi : 263
Data d'iscrizione : 03.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum